Skip to main content

Come usare la leva nel Forex

Se hai una pur minima esperienza nel mondo del Forex, probabilmente hai sentito la parola “Leverage” o effetto leva. Ma cos’è esattamente “Leverage”?

La leva è una parte molto importante del trading Forex ed è fondamentale sapere esattamente come funziona e come usarla. È il termine che i trader usano per riferirsi al rapporto di quantità investita rispetto al valore reale della posizione. Ovvero, i broker forex di solito offrono ai loro clienti la possibilità di negoziare sul capitale preso in prestito, in modo che i trader non debbano investire decine di migliaia di euro per avere la possibilità di aprire posizioni di grande rilievo. (altro…)

Redditività nel Forex

Non ci vuole certamente un genio finanziario per capire che la più grande attrazione di qualsiasi mercato finanziario, o di qualsiasi iniziativa finanziaria, è l’opportunità di profitto. Nel mercato Forex, la redditività è espressa in diversi modi.

Prima di tutto, solo per mettere le cose in chiaro, non devi essere affatto un milionario per fare trading sul Forex. A differenza della maggior parte dei mercati finanziari, il Forex consente infatti di iniziare a negoziare con capitale relativamente basso, con la maggior parte dei broker che apriranno le porte di tale mercato con depositi iniziali di soli 100 o 200 euro. (altro…)

Perché investire sul Forex?

Se ti stai ponendo la domanda titolo del nostro articolo, è probabile che abbia preso qualche tipo di interesse per l’argomento Forex. Ma cosa deve fare il mercato Forex per te?

In realtà, ci sono alcune caratteristiche che rendono il Forex così attraente per molti investitori in giro per il mondo. Innanzitutto, la sua accessibilità. Non c’è da stupirsi che il mercato Forex abbia un volume di trading di 5 trilioni di dollari al giorno, visto e considerato che tutto ciò che serve per partecipare all’azione è un computer con connessione internet. (altro…)

soldi tasca

Azioni e obbligazioni, quali relazioni con il Forex?

Le azioni sono titoli fortemente legati ai risultati microeconomici, con aumento e calo delle loro quotazioni che risentono dei risultati e delle prospettive individuali dell’azienda. Di contro, le valute sono essenzialmente strumenti “macroeconomici”, che fluttuano in risposta a sviluppi economici e politici di più ampia portata. In quanto tale, non c’è una ragione intuitiva per cui le azioni e in generale i mercati azionari dovrebbero essere collegati alle valute. A conferma di ciò, studi di correlazione a lungo termine lo confermano, con coefficienti di correlazione essenzialmente pari a zero tra le principali coppie di USD e il mercato azionario statunitense negli ultimi cinque anni. (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi