Skip to main content

Atlantia chiude 2016 con risultati positivi

Buone notizie per Atlantia e per i suoi stakeholders, considerato che la società ha annunciato recentemente di aver mandato in archivio il 2016 con ricavi d’esercizio in crescita, sostenuti da una ripresa del traffico sulle autostrade e negli aeroporti che gestisce in Italia e all’estero. Il consiglio di amministrazione ha approvato il bilancio del 2016 con un utile netto consolidato a 1,12 miliardi di euro, che ha superato il miliardo di euro previsto dal consenso dei principali analisti finanziari, e ha proposto un dividendo di 0,97 euro per azione. (altro…)

Disoccupazione stabile in eurozona

Stando a quanto affermano gli ultimi dati statistici pubblicati dall’Eurostat, nel corso del mese di gennaio la disoccupazione è rimasta stabile e in linea con le attese, a 9,6 per cento. Il dato rappresenta ad oggi il minimo statistico riscontrato nella serie da maggio 2009.

Più nel dettaglio, il dossier rilasciato dall’Eurostat afferma altresì che i disoccupati nell’eurozona sono ora pari a 15,6 milioni di persone, con una flessione di 56 mila persone rispetto a quanto è stato registrato nel corso della rilevazione effettuata per il mese di dicembre e oltre un milione in meno rispetto a quanto invece era possibile ricondurre un anno prima. (altro…)

Soldi

Commercialisti, nuova normativa antiriciclaggio: cosa prevede e come adeguarsi

Importante novità in arrivo per commercialisti, consulenti del lavoro e revisori contabili: è all’esame del Parlamento il decreto legislativo antiriciclaggio europeo, una normativa che si propone di razionalizzare tutti gli adempimenti a carico degli attori del sistema tramite l’eliminazione di tecnicismi e formalità burocratiche che riguardano la gestione e la conservazione di dati e documenti. (altro…)

Deutsche Telekom chiude trimestre in perdita

Deutsche Telekom, il più noto e importante gruppo telefonico tedesco, ha annunciato di aver mandato in archivio i risultati del quarto trimestre 2016 con una perdita netta pari a 2,1 miliardi di dollari, dopo la svalutazione che è stata realizzata in riferimento al possesso della partecipazione della società in BT Group, pesata poi per un valore complessivo di 2,2 miliardi di euro. (altro…)