Skip to main content

Cos’è la massimizzazione della ricchezza

La massimizzazione della ricchezza è uno degli approcci moderni per definire le attività delle imprese, e comporta le ultime innovazioni e gli ultimi miglioramenti nel campo aziendale. Il termine ricchezza significa il patrimonio della persona o delle persone che sono coinvolte nell’impresa, ed è evidentemente un concetto piuttosto diverso rispetto a quello del “semplice” profitto. Di contro, la massimizzazione della ricchezza è anche nota come massimizzazione del valore o del valore attuale netto, ed è un obiettivo che oramai è un concetto universalmente accettato nel campo del business.

Ma perché si potrebbe scegliere di perseguire la massimizzazione della ricchezza come obiettivo, al posto della massimizzazione del profitto?

Argomenti favorevoli alla massimizzazione della ricchezza sono, ad esempio, il fatto che la massimizzazione della ricchezza è superiore alla massimizzazione del profitto considerato che l’obiettivo principale dell’impresa secondo questo concetto è quello di migliorare il valore o la ricchezza di tutti gli azionisti, e non il proprio risultato netto.

La massimizzazione della ricchezza considera inoltre il confronto tra il valore e il costo associato al rischio degli affari. Il valore totale rilevato dal costo totale sostenuto per le operazioni commerciali fornisce così il valore sostanziale dell’azienda.

Ancora, la massimizzazione della ricchezza considera sia il tempo che il rischio dell’impresa, e fornisce altresì un’efficiente allocazione delle risorse, assicurando sempre l’interesse economico della società.

Di contro, argomenti sfavorevoli per la massimizzazione della ricchezza sono il fatto che questo concetto conduce a un’idea prescrittiva dell’impresa, ma può non essere adatto alle attività commerciali attuali. La massimizzazione della ricchezza non è inoltre nulla, perché è anche la massimizzazione del profitto, ovvero potrebbe essere una massimizzazione indiretta della più nota massimizzazione del profitto, ricalcandone così in maniera implicita i difetti di quest’ultima.

Ulteriormente, giova sottolineare come la massimizzazione della ricchezza crea una controversia sulla gestione della proprietà, e che solo la gestione stessa finisce con il godere di determinati benefici. Lo scopo ultimo degli obiettivi di massimizzazione della ricchezza è inoltre pur sempre quello di massimizzare il profitto, e può comunque essere perseguita solamente in condizioni di redditività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *