Skip to main content

Come attirare l’attenzione di qualcuno

Cambiamenti fisiologici si verificano quando qualcuno entra in contatto con un membro del sesso opposto da cui è attratto. Secondo il ricercatore Dr Albert Scheflen, il tono muscolare del torso, delle braccia, delle gambe e del viso si irrigidisce. La camminata diventa più fluida e saltellante.

Dal canto loro, gli uomini stanno più alti. Sporgono il mento, spingono fuori il petto e tirano dentro lo stomaco. Le donne inclinano la testa di lato, si impegnano in segnali di visualizzazione dei capelli, ed espongono i polsi e il collo in una posa sprezzante. Anche le pupille si dilatano. La dilatazione delle pupille è fuori dal controllo cosciente (avviene automaticamente).

La maggior parte dei segnali sono emessi dalle donne e sono guidati dal contesto. Per esempio, se ti rechi nei luoghi tradizionali dove si flirta, come i bar per single e le discoteche, vedrai dei modelli di comportamento in corso. Questi sarebbero molto diversi dai comportamenti mostrati quando si incontra qualcuno durante il giorno in un ambiente tipico, come nell’ambiente di lavoro o mentre si fa shopping.

Ciò premesso, c’è un malinteso comune che gli uomini siano gli iniziatori quando si tratta di appuntamenti. La stragrande maggioranza delle volte sono le donne a dare i primi segnali e la ricerca lo conferma.

L’attrazione per uomini e donne

Le leggi dell’attrazione non sono certo lasciate al caso! Per esempio, diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che quando le donne sono in ovulazione, è più probabile che mostrino più pelle, che indossino gonne più corte e tacchi più alti. Tendono anche a comportarsi in modo più provocatorio. Ti sembra strano?

Tieni conto che molti di questi segnali sono dati ad un livello inconscio. Molte donne possono anche non rendersi conto che stanno dando dei segnali e possono non capire perché gli uomini si avvicinano a loro. Questi segnali possono infatti essere anche molto sottili: le donne sono generalmente più brave degli uomini a leggere la comunicazione non verbale e i segnali del linguaggio del corpo.

Consideriamo uno scenario di due coppie che si incontrano per cena. Durante la cena, la donna può notare che la relazione dell’altra coppia non sta andando bene. Può evidenziarlo a suo marito o partner. Lui di solito risponde che gli sembra che stiano andando abbastanza bene. Poi, nel giro di un mese, l’altra coppia si separa e l’uomo è sbalordito e… poi afferma che non se lo aspettava!

Come raccogliere i segnali

I segnali coinvolti nel corteggiamento e nell’attrazione sono complicati ed estesi. Poiché le donne tendono ad emettere più segnali, ci sarà una maggiore enfasi sui segnali femminili per aiutare gli uomini ad interpretarli e riconoscerli meglio. Tuttavia, questo gioverà anche alle donne. Aumentare la consapevolezza dei segnali che vengono emessi, molti dei quali sono inconsci, permette di aumentarli o diminuirli di conseguenza.

Una ricerca condotta nel 2008 dalla dottoressa Coreen Farris dell’Indiana University, dimostra che gli uomini non capiscono quando si tratta di segnali sessuali. La maggior parte degli uomini non sono molto bravi a cogliere i segnali sottili e spesso li interpretano male.

Gli uomini spesso confondono infatti ciò che è flirtare con ciò che è un comportamento amichevole. Per molti uomini, avvicinarsi ad una donna è una cosa importante e difficile: c’è sempre il rischio del rifiuto o del ridicolo. Alcuni uomini non si preoccupano nemmeno di cercare dei segnali e si avvicinano a una donna di punto in bianco e… questo può spesso avere risultati disastrosi!

Il trucco è per gli uomini di affinare la loro consapevolezza e di imparare i segnali di comunicazione. Per le donne, il trucco è rendere più evidenti i segnali che sono interessati. Se le donne possono migliorare la chiarezza dei loro segnali e gli uomini possono imparare a leggere i segnali, allora questo è reciprocamente vantaggioso sia per gli uni che per le altre.

Gli uomini preferiscono un approccio diretto. Se sei consapevole dei segnali e li comunichi chiaramente, gli uomini risponderanno. Dal punto di vista delle donne, a volte possono sentirsi frustrate dal fatto che l’uomo non capisca quelli che per loro sono segnali ovvi. Se una donna vuole inviare segnali di attrazione, è meglio essere ovvia piuttosto che essere sottile. In termini semplici, pensa agli uomini come a degli interruttori e alle donne come a dei quadranti. Il modo migliore per pensare a questo è usare l’esempio di un controllo del volume su un lettore musicale. Se la musica è troppo tranquilla, alza il volume. Possiamo usare questa analogia anche quando inviamo segnali di attrazione. Se l’uomo non raccoglie i segnali, intensifica il segnale gradualmente. Dopo tutto, se la musica è troppo tranquilla, non alziamo improvvisamente il volume fino in fondo. Lo aumentiamo gradualmente fino ad arrivare ad un livello confortevole. Se il segnale non viene recepito, è sufficiente aumentarlo fino a quando l’interruttore non viene premuto.

Gli uomini sono spesso presi nella trappola di non voler leggere male i segnali. È meglio quindi per gli uomini, una volta che captano un segnale, non andare a tutto spiano ma permettere alla femmina di inviare altri segnali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.