Skip to main content

Bruciore agli occhi: cos’è e come porvi rimedio

Se lavorate in ufficio, probabilmente conoscete bene l’espressione “bruciore agli occhi”. È quella sensazione che si prova quando si fissa uno schermo per troppo tempo e gli occhi iniziano a sentirsi secchi, irritati e affaticati. Sebbene il bruciore agli occhi sia un evento comune, in realtà può essere un segnale di un problema più serio: l’affaticamento digitale degli occhi.

L’affaticamento oculare digitale è una condizione causata dall’uso prolungato di dispositivi digitali, come computer, laptop, smartphone e tablet. Se non trattato, l’affaticamento oculare digitale può portare a problemi più gravi, come mal di testa, dolore al collo e persino danni permanenti alla vista. Fortunatamente, esistono misure che si possono adottare per prevenire e alleviare l’affaticamento oculare digitale. In questo post esploreremo le cause dell’affaticamento oculare digitale e come evitarlo.

Che cos’è il bruciore agli occhi?

Cominciamo con il dire che il bruciore agli occhi è una sensazione comune a chi fissa gli schermi per lunghi periodi di tempo. Questa condizione è causata dall’affaticamento oculare digitale, che è il risultato di un uso prolungato dei dispositivi digitali. Se non trattato, l’affaticamento oculare digitale può portare a problemi più gravi, come mal di testa, dolore al collo e persino danni permanenti alla vista.

La sensazione di bruciore agli occhi è un sintomo comune della malattia dell’occhio secco. La malattia dell’occhio secco è una condizione in cui gli occhi non producono abbastanza lacrime o le lacrime prodotte sono di scarsa qualità. Questo può portare all’irritazione e all’infiammazione della superficie oculare. Il bruciore agli occhi può essere causato anche da altre condizioni, come allergie, congiuntivite o blefarite. Il trattamento del bruciore agli occhi dipende dalla causa sottostante. Lacrime artificiali e pomate possono aiutare a lubrificare gli occhi e ad alleviare i sintomi. I casi più gravi possono richiedere la prescrizione di farmaci o l’intervento chirurgico.

Altri sintomi della malattia dell’occhio secco sono:

  • Affaticamento degli occhi
  • Prurito agli occhi
  • Occhi arrossati
  • Sensibilità alla luce
  • Lacrimazione degli occhi

Quali sono le cause del bruciore agli occhi?

Le cause potenziali del bruciore agli occhi sono molteplici, tra cui:

  • Secchezza oculare: È una causa molto comune di bruciore agli occhi, soprattutto negli adulti più anziani. L’occhio secco si verifica quando le lacrime prodotte dall’occhio non sono sufficienti a mantenere l’occhio lubrificato. Ciò può essere dovuto a una ridotta produzione di lacrime, a un’aumentata evaporazione delle stesse o a una combinazione di entrambi. Il trattamento dell’occhio secco prevede in genere l’uso di lacrime artificiali o di altre forme di collirio per aiutare la lubrificazione dell’occhio.
  • Allergie: Le allergie sono un’altra causa comune di bruciore agli occhi. Le reazioni allergiche possono verificarsi quando gli occhi entrano in contatto con un allergene, come polline, polvere, forfora di animali o sostanze chimiche. Il trattamento per le reazioni allergiche prevede in genere di evitare l’allergene, se possibile, e di utilizzare colliri antistaminici per ridurre i sintomi.
  • Infezione oculare: Anche le infezioni batteriche o virali dell’occhio possono causare bruciore agli occhi. Questi tipi di infezioni richiedono solitamente un trattamento con antibiotici o farmaci antivirali.
  • Irritanti: Diverse sostanze irritanti possono causare bruciore agli occhi, come il fumo, il vento, il cloro delle piscine e i fumi di prodotti chimici o di pulizia. Nella maggior parte dei casi, evitare l’irritante aiuta a risolvere la sensazione di bruciore. Tuttavia, se non è possibile evitare le sostanze irritanti, l’uso di lacrime artificiali o di altre gocce per gli occhi può contribuire ad alleviare i sintomi.
  • Affaticamento degli occhi: Anche l’affaticamento degli occhi dovuto alla fissazione dello schermo del computer o di altri oggetti per lunghi periodi di tempo può causare bruciore agli occhi. Il trattamento per l’affaticamento degli occhi prevede in genere pause dalle attività che richiedono un’attenzione visiva prolungata e l’uso di lacrime artificiali per alleviare i sintomi.
  • Malattie: Diverse malattie e condizioni possono causare bruciore agli occhi, come la blefarite, la congiuntivite e l’irite. Il trattamento di queste condizioni varia a seconda della causa sottostante.

Come trattare il bruciore agli occhi

Se soffrite di bruciore agli occhi, non siete soli. Si tratta di una condizione comune che può essere causata da diversi fattori, tra cui allergie, secchezza oculare o anche semplice stanchezza. Ma non preoccupatevi: ci sono molti modi per trattare il bruciore agli occhi e trovare sollievo.

Ecco alcuni dei trattamenti più efficaci per il bruciore agli occhi:

  • lacrime artificiali
  • impacchi freddi
  • pomate lubrificanti
  • antistaminici (per le allergie)
  • integratori di omega-3 (per l’occhio secco)
  • riposi e pause (per la stanchezza)
  • occhiali da sole (per proteggere dalla luce intensa).

Consigli per la prevenzione del bruciore agli occhi

Ci sono alcune cose che si possono fare per prevenire il bruciore agli occhi. Innanzitutto, assicurarsi che il luogo di lavoro sia ben ventilato. Se lavorate con sostanze chimiche o in un ambiente polveroso, indossate una protezione per gli occhi. In secondo luogo, fate spesso delle pause per riposare gli occhi. Ogni 20 minuti, guardate a 6 metri di distanza per 20 secondi. Questo aiuta a ridurre l’affaticamento degli occhi. Infine, sbattete spesso le palpebre! Il battito delle palpebre lubrifica gli occhi ed evita che si secchino.

Se il bruciore agli occhi è frequente, prendete appuntamento con il vostro oculista. Potrà aiutarvi a determinare la causa e a trovare una soluzione.

Quando rivolgersi al medico per il bruciore agli occhi

In caso di bruciore agli occhi, è importante rivolgersi a un medico per escludere eventuali cause sottostanti. Mentre alcune cause di bruciore agli occhi sono benigne e non richiedono alcun trattamento, altre possono essere più gravi. Pertanto, se oltre al bruciore agli occhi si manifesta uno dei seguenti sintomi, è importante rivolgersi a un medico:

  • alterazioni della vista
  • dolore
  • arrossamento
  • gonfiore
  • secrezione
  • febbre

Conclusioni

Se soffrite di bruciore agli occhi, ci sono alcune cose che potete fare per rimediare alla situazione. Innanzitutto, cercate di evitare le sostanze irritanti che potrebbero causare il problema. Questo include cose come il fumo, la polvere o le sostanze chimiche. Se non potete evitarli completamente, assicuratevi di proteggere gli occhi il più possibile. In secondo luogo, utilizzate colliri lubrificanti per mantenere gli occhi umidi e sani. Infine, se il problema persiste, rivolgetevi a un optometrista o a un oftalmologo per ottenere una valutazione più completa.

Ricordate che il bruciore agli occhi è una condizione comune che può essere causata da diversi fattori, tra cui allergie, secchezza oculare o anche semplice stanchezza. Ma non preoccupatevi: ci sono molti modi per trattare il bruciore agli occhi e ottenere sollievo. Tra i trattamenti più efficaci per il bruciore agli occhi vi sono le lacrime artificiali, gli impacchi freddi, gli unguenti lubrificanti e gli integratori di omega-3. Se il bruciore agli occhi è frequente, prendete appuntamento con il vostro oculista per una valutazione più completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi