Skip to main content

Alphabet migliore azione Big Tech del 2021

Alphabet ha concluso il 2021 in qualità di anno migliore dal punto di vista degli investimenti, e ha dimostrato di essere di gran lunga il titolo Big Tech più performante dello scorso esercizio.

Le azioni di Alphabet sono infatti salite del 68% quest’anno. Un boom senza precedenti, con la società più vicina che è Microsoft, con un aumento del 51%. Apple ha guadagnato il 33%, seguita da Facebook (ora Meta) al 23% e Amazon al 5%. Si può anche buttare dentro la mischia Tesla, che è salita del 51% per l’anno. Il Nasdaq 100, un paniere delle più grandi società non finanziarie del Nasdaq, è proprio nel mezzo, in crescita del 27%.

Alphabet, che ottiene la maggior parte delle sue entrate dal business pubblicitario di Google, si è dimostrato resistente durante la pandemia di Covid e resistente all’ultimo attacco di preoccupazioni inflazionistiche. I consumatori hanno affollato in numero maggiore la ricerca web e mobile, le mappe e i video di YouTube, e la crescente unità di infrastruttura cloud di Google ha raccolto affari dall’esplosione del lavoro remoto.

Nel suo dossier sui guadagni del terzo trimestre a ottobre, Alphabet ha riportato un aumento del 43% delle entrate pubblicitarie a 53,1 miliardi di dollari, e un salto simile nelle vendite di pubblicità su YouTube a 7,2 miliardi di dollari. I guadagni hanno superato le stime degli analisti.

Sebbene altre società internet basate sulla pubblicità come Facebook e Snap siano state trascinate giù dai cambiamenti della privacy su iOS di Apple, Google sembra aver retto meglio, grazie in parte al suo controllo sul sistema operativo Android e alla mancanza di dipendenza da Apple.

Per l’intero anno, le entrate dovrebbero salire del 39% a 254 miliardi di dollari, secondo la stima media degli analisti in un sondaggio di Refinitiv. Questo segnerebbe la crescita più rapida dal 2007 e segue un anno di espansione di appena il 13%, dato che la holding che detiene la proprietà di Google ha fatto i conti con un breve calo delle entrate, per la prima volta, nel secondo trimestre del 2020.

All’inizio del 2021, l’attività di ricerca di Google ha iniziato a crescere a livelli pre-pandemici, guidata da un rimbalzo della pubblicità. I paesi hanno iniziato a riaprire e i consumatori hanno cercato di più prodotti e opzioni di viaggio, trascorrendo più tempo su YouTube, che ha visto la crescita più significativa di qualsiasi app di social media tra gli utenti americani durante la pandemia, secondo il Pew Research Center.

L’ultima volta che Google ha fornito rendimenti migliori per Wall Street è stato 12 anni fa, quando le azioni sono più che raddoppiate per l’anno. Google era una società molto più piccola allora, e il suo market cap non ha raggiunto 1 trilione di dollari fino al gennaio 2020. Meno di due anni dopo aver raggiunto quella pietra miliare, Alphabet ha aggiunto quasi un altro trilione di dollari, raggiungendo un picco di 2 trilioni di dollari a metà novembre. Il suo market cap si trova a 1.95 trilioni di dollari, alla chiusura della scorsa settimana.

Ad ogni modo, non di sola pubblicità si regge il business di Alphabet. Le entrate della divisione cloud di Google sono salite del 45% a 4,99 miliardi di dollari nel terzo trimestre, mentre la perdita operativa si è ridotta a 644 milioni di dollari da 1,21 miliardi di dollari un anno prima. Google Cloud Platform segue Amazon Web Services e Microsoft Azure nel mercato delle infrastrutture cloud, ma sta beneficiando di una tendenza emergente multicloud, in quanto le grandi aziende diffondono i loro carichi di lavoro piuttosto che fare affidamento su un singolo fornitore.

Alphabet ha anche visto grandi ritorni dalle sue divisioni di investimento GV e CapitalG. Le società del portafoglio, tra cui UiPath, Duolingo, Freshworks e Toast sono diventate pubbliche quest’anno. Alphabet ha registrato guadagni di investimento di 188 milioni di dollari nel terzo trimestre, rispetto ai 26 milioni di dollari dell’anno precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi