Skip to main content

Forex, nessuna novità dalla Bank of Japan

L’ultima riunione della Bank of Japan si è conclusa senza alcuna novità sostanziale in termini di politica monetaria: gli obiettivi di riferimento sui tassi di interesse sono infatti risultati invariati (a zero per i JGB a 10 anni e a -0,1% per il tasso di policy sui depositi presso la banca centrale) mentre per quanto concerne la politica sugli acquisti, per il momento rimane in vigore il programma esistente, con l’obiettivo di aumentare il portafoglio di JGB di circa 80 tln di yen e raggiungere il tasso specificato nelle linee guida per il controllo della curva.

Ad ogni modo, come gli analisti avevano avuto modo  di anticipare negli scorsi giorni, il voto in seno al comitato di politica monetaria della Boj non è stato unanime, con sette voti a favore e due contrari.

Tornando alle valutazioni effettuate dall’istituto banchiere giapponese, quella sull’economia rimane sicuramente positiva, alla luce dell’evoluzione sia della domanda dom3estica sia di quella estera, ma si rileva la persistenza dell’inflazione a zero. Nello scenario in esame, la BoJ prevede prosecuzione della ripresa e graduale rialzo dell’inflazione verso il 2% grazie alla chiusura dell’output gap.

Infine, rileviamo come il comunicato di fine meeting abbia ribadito come la strategia di QQE con controllo della curva proseguirà “fino a quando necessario” per raggiungere e stabilizzare l’obiettivo dell’inflazione al 2%. Appare dunque prevedibile, almeno per ora, che la banca rimanga in una fase di attesa, e che le prime indicazioni sulla sequenza di uscita arriveranno tra qualche mese, sebbene l’applicazione di una nuova strategia non partirà prima della fine della prima metà del 2018, o direttamente nell’ultima parte del prossimo anno (escludiamo la decorrenza dal 1 gennaio 2018).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *