Skip to main content

Forex, nessuna novità dalla Bank of Japan

L’ultima riunione della Bank of Japan si è conclusa senza alcuna novità sostanziale in termini di politica monetaria: gli obiettivi di riferimento sui tassi di interesse sono infatti risultati invariati (a zero per i JGB a 10 anni e a -0,1% per il tasso di policy sui depositi presso la banca centrale) mentre per quanto concerne la politica sugli acquisti, per il momento rimane in vigore il programma esistente, con l’obiettivo di aumentare il portafoglio di JGB di circa 80 tln di yen e raggiungere il tasso specificato nelle linee guida per il controllo della curva. (altro…)

Forex, il dollaro tiene in attesa dell’inflazione di giovedì

dollar, yen and euroI dati statunitensi diffusi a inizio settimana non hanno conferito un significativo entusiasmo ai mercati finanziari. L’indice Empire è infatti salito, ma un po’ meno delle attese. Di contro, la produzione industriale è risultata essere peggiore del previsto, subendo una contrazione a fronte di sole attese di rallentamento. Nonostante ciò, il dollaro non sembra averne risentito, chiudendo ulteriormente in rialzo. (altro…)

Euro, sterlina e yen: tra cali e rimbalzi di fine settimana

analisi andamento opzioni binarieChiusura di settimana ricca di movimento per le valute internazionali di riferimento contro il dollaro. Cominciamo come nostra abitudine dall’euro, che è rimasto all’interno del range del giorno precedente, tra 1,2427 e 1,2492 EUR/USD, e questa mattina è rimbalzato sui minimi di ieri grazie ai buoni dati di Pil area euro. I risultati sono leggermente migliori delle attese, e dimostrano una crescita di 0,2 punti percentuali su base trimestrale nel terzo trimestre dopo la crescita di 0,1 punti percentuali del secondo trimestre.

Come potevamo attendere, la reazione è stata comunque molto modesta, con il cambio che è rimasto sotto i massimi di ieri. Saranno invece più importanti – per l’analisi della Banca centrale europea e quindi per l’impatto di mercato – i dati relativi al quarto trimestre, e in particolare lo sviluppo dei mesi di novembre e di dicembre. Tenete inoltre in considerazione che nel corso della prossima settimana usciranno i dati ZEW tedesco, PMI e fiducia di novembre. (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi