Skip to main content

Come fare un budget, ecco alcuni metodi alternativi

Per fare il budget il più noto metodo è certamente quello di usare un foglio di calcolo. Tuttavia, questo non significa che tu non possa usare altri strumenti che magari, per te e la tua famiglia, potrebbero essere identicamente efficaci. Quali sono?

Per esempio, prova a disporre di tre conti bancari: due per i pagamenti e uno per il risparmio. In primo luogo, decidi quanta parte di ogni stipendio vuoi mettere verso i risparmi e imposta un giroconto automatico dal tuo conto bancario di accredito dello stipendio a quello dei risparmi. Quindi, cerca di mantenere sul conto bancario principale tutto ciò che ti serve per pagare spese fisse mensili come l’affitto, i pagamenti per l’auto e le utenze.

Con i soldi rimasti dopo aver pagato le spese fisse, dividi per quattro l’importo residuo e imposta un trasferimento automatico settimanale di tale importo sull’ultimo conto. Utilizzerai questo conto per tutte le spese variabili come i generi alimentari, l’intrattenimento, i vestiti e mangiare fuori casa. Evita di trasferire più soldi o di usare carte di credito.

In alternativa, puoi usare il sistema delle buste. Come funziona? Prendi alcune buste e scrivi il nome di ogni categoria nel tuo piano di spesa su una busta separata. Poi inserisci all’interno della busta l’importo mensile di denaro che intendi spendere per quella categoria. Dimenticati gli assegni e le carte bancomat o di credito, e usa invece queste buste.

Una volta che i contanti in ogni busta sono finiti, significa che non c’è più spesa utile fino al prossimo periodo di paga. Una parola di cautela: fai sempre attenzione se implementi questo piano, perché se il denaro viene perso o rubato, non c’è modo di sostituirlo! Di contro, è pur vero che questa tattica ti costringe a spendere solo l’importo che hai destinato a generi alimentari, gas, intrattenimento, vestiti, ecc.

Infine, puoi ricorrere a un sistema di rifinitura ancora alternativo. Prendi l’estratto conto della tua banca e della carta di credito e fai un elenco delle spese ricorrenti e dell’importo speso. Invece di tagliare la spesa complessiva di una certa percentuale, scegli una o due grandi spese e tagliale. Forse è la televisione a pagamento? O la seconda auto? O il tuo abbonamento alla palestra? Qualunque cosa sia, tagliala e aggiungi quei fondi extra verso i tuoi obiettivi di risparmio.

L’importanza dell’orientamento commerciale in un avvocato

Quanto è importante l’orientamento commerciale in un avvocato? La risposta è: sempre di più! Se vuoi diventare avvocato in uno studio legale, aspettati che i tuoi nuovi titolari pretendano che tu offra con particolare convinzione e propensione alla vendita i tuoi servizi ai potenziali clienti, oltre a sviluppare rapporti di fiducia con quelli esistenti. In ultima analisi, gli studi legali sono oggi delle imprese di servizio a tutti gli effetti, e gli avvocati devono apprezzare l’importanza commerciale di rispettare le scadenze, mantenere bassi i costi e gestire le informazioni in modo riservato. (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi