Skip to main content
certificazione-ape

Cessione del quinto, è boom di ricorsi nelle banche italiane

Secondo quanto affermano gli ultimi dati diffusi dall’Arbitro bancario finanziario di Bankitalia, i ricorsi tra clienti e banche sarebbero saliti del 60 per cento tra il 2015 e il 2016, a quota 21.652 unità. Per quanto concerne le motivazioni di un simile boom, si tenga conto che in buona parte tale incremento risulta essere spiegato dall’aumento dei ricorsi in materia di estinzione anticipata dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio e in particolare delle richieste di restituzione delle commissioni sostenute in sede di accensione del finanziamento, con controversie più raddoppiate. (altro…)

Tasso disoccupazione area euro stabile al 9,3%

Stando a quanto asseriscono gli ultimi dati forniti dall’Eurostat, il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 9,3 per cento nel corso del mese di maggio, raggiungendo così un livello minimo da oltre otto anni a questa parte (per trovare un livello così basso bisogna risalire indietro nel tempo al marzo del 2009). Nel mese, peraltro, si scorge come l’aumento dei disoccupati in Francia e Italia sia stato compensato dal calo in Spagna e nella maggior parte dei Paesi minori (mentre è risultato stabile il tasso della Germania). (altro…)

Nike chiude il bilancio 2016 con super utile

È stato sicuramente un bilancio fiscale positivo quello del 2016, per Nike. La società, titolare del noto brand nel mondo dell’abbigliamento (e non solo) ha infatti chiuso l’anno fiscale con un utile di 1,01 miliardi di dollari, in incremento del 19 per cento rispetto agli 846 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. I profitti per azione sono così saliti del 22 per cento a 61 centesimi di dollaro, contro i 50 centesimi di dollaro dell’anno fiscale precedente, ma al netto delle voci straordinarie il dato è passato a 60 centesimi di dollari contro i precedenti 49 centesimi di dollaro, sopra le attese degli analisti di mercato, che non si attendevano un utile per azione superiore a 50 centesimi. (altro…)

Nuovi scandali politici impattano sui mercati brasiliani

Un nuovo scandalo politico è esploso e si è rapidamente approfondito in Brasile nella giornata di lunedì e in particolar modo nella stessa serata: il presidente Michel Temer è infatti stato accusato di presunta corruzione passiva da parte del principale procuratore Rodrigo Janot.

Inoltre, secondo i documenti che sono già stati depositati presso la Corte Suprema, alcuni segnali suggeriscono che il Presidente potrebbe essere coinvolto in altri reati che devono essere ancora oggetto di nuove indagini. (altro…)