Skip to main content
squadra traders1

Stati Uniti, si attendono nuovi spunti per il trading

squadra traders1Ci attendono ore di importanti novità dagli Stati Uniti, utili per orientare le proprie strategie di trading nel prossimo periodo. Cominciamo dai prossimi dati in corso di pubblicazione, con l’uscita della seconda stima del prodotto interno lordo del 1° trimestre, che dovrebbe mostrare una crescita di 0,9 per cento t/t ann., da 0,5 per cento t/t ann. della stima advance.

La revisione dovrebbe venire da da diverse fonti: il contributo dovrebbe esser portato avanti dai consumi e dagli investimenti residenziali più forti, mentre contributi meno negativi deriveranno dagli investimenti non residenziali e scorte.

Per quanto concerne i dati aggiornati sulla fiducia dei consumatori rilevata dall’Università del Michigan a maggio (finale), il dato dovrebbe correggere a 94 dopo l’ampio balzo visto con la rilevazione preliminare (a 95,8, +6,8 punti). La fiducia dovrebbe mantenersi su livelli elevati, nonostante il moderato aumento del prezzo della benzina, grazie al buon andamento del mercato del lavoro e del mercato azionario.

Infine, occhi aperti al discorso del presidente della Federal Reserve Janet Yellen, che potrebbe suggellare i segnali degli altri partecipanti al FOMC, favorevoli a un rialzo in tempi brevi. Negli scorsi giorni Bullard e Powell si sono espressi favorevolmente -a patto che i dati macro non siano negativi – in merito a un potenziale rialzo dei tassi di interesse a giugno o luglio (dunque, nel pieno periodo estivo). Tuttavia, è molto improbabile che Yellen si sbilanci riguardo a date precise, dato che prima di metà giugno saranno diffusi molti dati macroeconomici importanti e che un altro suo discorso è in programma il 6 giugno. Insomma, è ben probabile che il numero 1 della Fed decida di attendere i prossimi dati macro (e in particolar modo il report sull’occupazione) prima di sbilanciarsi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.