Skip to main content

Quanto vale il calcio in Europa?

SerieATIM_13_14Tempi di Mondiali brasiliani e, permetteteci, anche di più terreni (e terrestri) bilanci. Secondo il report di Deloitte, infatti, il calcio europeo varrebbe circa 20 miliardi di euro l’anno, prevalentemente concentrati (per la metà) nei campionati di Italia, Francia, Spagna, Inghilterra e Germania. Se il numero da capogiro vi appare incredibile, sappiate che le statistiche sono ben più profonde. Deloitte dichiara infatti che nel corso della stagione 2012 – 2013 nel vecchio Continente il fatturato avrebbe sfiorato i 20 miliardi di euro (19,9 miliardi di euro), in incremento del 2 per cento rispetto all’anno precedente. Quasi la metà di questo significativo importo (9,8 miliardi di euro, in incremento del 5%) è relativo a soli cinque Paesi: Inghilterra, Germania, Spagna, Italia, Francia. In particolare, la Premier League inglese si sarebbe confermata la divisione più ricca con fatturato per 2,9 miliardi di euro, in incremento dell’1%, e per un giro d’affari che è quasi doppio rispetto a quello del campionato tedesco, la Bundesliga (2,01 miliardi di euro, in crescita dell’8%). Per quanto attiene la “nostra” Serie A, il campionato di calcio italiano è soltanto al quarto posto in Europa con un fatturato di 1,68 miliardi di euro, in incremento del 6%. Dietro l’Italia c’è la Francia, con la liga transalpina che fattura 1,29 miliardi di euro, in incremento del 14% grazie alla spinta del Paris Saint Germain; davanti, invece, la Spagna, con un fatturato di 1,85 miliardi di euro, in aumento del 4%. Si tenga tuttavia conto che questa pioggia di soldi è estremamente concentrata nelle tasche di alcuni grandi club. Ad esempio, l’incremento di un punto percentuale riscontrato in Inghilterra è per il 60% attribuibile a Manchester United, Manchester City e Liverpool, mentre in Germania gran parte dello sviluppo è relativo alle sole Bayern Monaco e Borussia Dortmund, che rappresentano l’80% del rialzo. In Italia a guidare la locomotiva del giro d’affari in incremento è la Juventus, mentre in Francia il merito è del già ricordato Paris Saint Germain. Ancora, tra i ricavi più importanti vi sono certamente i diritti televisivi e le vendite di merchandising (59% del ricavo italiano).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *