Skip to main content

3 motivi per non lasciare il vostro vecchio lavoro

Avete voglia di lasciare il vostro vecchio lavoro ma vi manca il giusto coraggio? Ebbene, di seguito abbiamo voluto riassumere tre determinanti che potrebbero aiutarvi a ritardare questa decisione. A partire dai soldi: il denaro è l’ovvia ragione che vi induce a rimanere in un posto di lavoro, con un elemento ancora più importante se siete responsabile di più persone, come vostra moglie o i vostri figli. Insomma, sebbene sia magari frustrante affrontare la routine quotidiana con l’unica ricompensa rappresentata dall’ottenimento di una busta paga, ricordate che quella busta paga vi aiuta a pagare le bollette, ad avere un’assicurazione sanitaria o un piano previdenziale.

In secondo luogo, anche se il vostro lavoro magari non è proprio l’ideale, sappiate che è probabile che stiate imparando qualcosa che può diventare commercializzabile in futuro. In altre parole, è nel vostro migliore interesse apprendere tutto ciò che è possibile dalla vostra posizione attuale, poiché queste abilità possono aiutarvi a ottenere una posizione più soddisfacente in futuro magari nemmeno troppo lontano. Inoltre, le persone che stanno cercando attivamente un nuovo lavoro sembrano più facilmente assumibili se dimostrano che non vi sono buchi nel proprio curriculum.

In terzo luogo, riflettete che anche se non siete soddisfatti della vostra posizione attuale, prima che decidiate di farla finita, è sempre bene considerare le opportunità di avanzamento che potrebbero esistere se decideste di rimanere. Cercate di pensare onestamente al migliore dei casi: dove potreste essere in questa società tra due o cinque anni? Se avete già investito del tempo, il tempo aggiuntivo vi aiuterà a raggiungere una posizione di cui potreste essere felici e fieri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *