Skip to main content

3 consigli per non fallire un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è un momento molto importante nella formulazione dei primi passi di una propria possibile carriera professionale. Ma come affrontarlo?

Abbiamo scelto 3 consigli di riferimento per non fallire questo appuntamento! In primo luogo, fai ricerche nel settore e nella tua azienda di riferimento. Di fatti, un intervistatore potrebbe domandarti come percepisci la posizione dell’azienda nel settore di riferimento, chi sono i concorrenti, quali sono i vantaggi competitivi e come dovrebbe andare meglio avanti. Per questo motivo, focalizza la tua ricerca!

In secondo luogo, chiarisci BENE le ragioni per cui desideri il lavoro. Preparati a partecipare a tutte le interviste con tre o cinque punti chiave in mente, come ad esempio quello che ti rende il miglior candidato per la posizione. Prepara un esempio di tue caratteristiche distintive, come buone capacità di comunicazione. Sii anche pronto a dire all’intervistatore perché desideri quel lavoro, compresi quelli che ti interessano, quali ricompense offre e quali abilità richiede che tu possieda. Se il tuo intervistatore non ritiene che tu sia realmente interessato al lavoro probabilmente non ti farà mai un’offerta.

In terzo luogo, cerca di anticipare le preoccupazioni e le riserve dell’intervistatore. Ci sono sempre più candidati per posizioni che posti disponibili. Quindi, gli intervistatori cercheranno modi per scremare le persone. Mettiti nei loro panni e chiediti perché potrebbero non volerti assumere e prepara la tua difesa rassicurando il tuo intervistatore sul perché sei la scelta migliore per la sua azienda.

Esercitati un po’ con queste domane / risposte e… affronta in modo convinto la tua intervista!

Come presentarsi bene al colloquio di lavoro

Anche se l’abito non fa il monaco, presentarsi “bene” al colloquio di lavoro aiuta. Dunque, come fare per non sbagliare e dare una cattiva impressione di sé?

Le regole non scritte sono numerose… a cominciare dall’opportuna pulizia: meglio presentarsi a posto, dando di sé un’impressione genuina, in salute e ordinata. Lo stesso dovrà dirsi per l’abbigliamento: deve essere sobrio, senza esagerare con look troppo aggressivi o modaioli. Ricordate che, non conoscendo il contesto di riferimento e la persona che vi intervisterà, sarebbe meglio attenersi a un outfit formale, non rigoroso, elegante, non eccentrico. Approfondisci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi