Skip to main content

Area USA, employment report con dati in chiaroscuro

Nell’area USA alcuni dati continuano a sorprendere al rialzo. Parliamo principalmente della fiducia dei consumatori, che salta su livelli elevati nel corso del mese di agosto. E altresì della revisione in aumento della lettura del PIL per il secondo trimestre, balzato dal 2,6 per cento della stima preliminare a 3,0 per cento su base trimestrale annualizzata, grazie alla forza dei consumi. Sono piuttosto solidi anche i dati per spesa e per reddito personale, mentre sta rallentando di un decimo il PCE core a +1,4 per cento su base annua a luglio. Migliora infine anche l’ISM manifatturiero di agosto. (altro…)

petrolio

Il petrolio tenta il rimbalzo

petrolioQuesta mattina le quotazioni del greggio appaiono essere in lieve aumento, precedendo il rilascio dei consueti dati settimanali che riguardano la produzione del greggio e dei prodotti petroliferi statunitensi. Secondo un sondaggio di Bloomberg, recentemente diffuso sui media, le scorte probabilmente sono scese di 2,25 milioni di barili durante la scorsa settimana, dopo aver raggiunto un record storico di 535,5 milioni di barili alla fine del mese di marzo. (altro…)

USA, vendite al dettaglio deboli

Tra gli ultimi dati macroeconomici pubblicati nel corso degli ultimi giorni sul territorio statunitense, spiccano anche gli ultimi aggiornamenti relativi all’andamento delle vendite al dettaglio, che nel corso del mese di marzo sono risultate essere piuttosto deboli, in flessione di -0,2 per cento mese su mese, in parte ovviamente anche per via della correzione dei prezzi. Il dato di febbraio è intanto stato rivisto verso il basso, a -0,3 per cento mese su mese da +0,1 per cento mese su mese. (altro…)

USA, diminuisce la spesa in costruzioni

Nuovi aggiornamenti macro economici dagli Stati Uniti, con dati non totalmente positivi ma, complessivamente, non in grado di turbare la buona prospettiva di fondo dell’economia a stelle e strisce.

In particolar modo, negli ultimi giorni sono stati pubblicati i dati di aggiornamento statistico sulla spesa in costruzioni, che a dicembre ha deluso le attese con un calo di -0,2 per cento su base mensile dopo +0,9 per cento su base mensile di dicembre. Il calo è concentrato nelle costruzioni pubbliche (-1,7 per cento mese su mese), che però segue una sequenza di quattro aumenti consecutivi solidi. Nel settore privato, la spesa complessiva aumenta di 0,2 per cento mese su mese, con una variazione nulla nel segmento non residenziale e un aumento di 0,5 per cento su base mensile in quello residenziale. (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi