Skip to main content

Vodafone chiude anno in perdita

Vodafone ha annunciato i propri risultati relativi all’anno fiscale 2016-17, evidenziando una perdita netta d’esercizio. Più nel dettaglio, il gruppo telefonico britannico con una nota ha annunciato di aver mandato in archivio l’esercizio fiscale 2016-17 con una perdita netta pari a 6,1 miliardi di euro, a causa principalmente di oneri straordinari legati alla controllata indiana che verrà fusa con Idea cellular. (altro…)

Soldi

Produzione industriale area euro in calo di un decimo

SoldiLa produzione industriale relativa all’area euro è calata di un decimo di punto percentuale nel corso dell’aggiornamento del mese di marzo (con una identica variazione del mese di febbraio, rivista al rialzo da -0,3 per cento mese su mese), contro le attese che erano invece per un aumento.

Il contributo negativo di Germania (-0,7 per cento mese su mese), di Spagna (-0,4 per cento mese su mese) e di Paesi Bassi (-1,7 per cento mese su mese) ha più che compensato gli aumenti visti in Francia (+2,0 per cento su base mensile) e in Italia (+0,4 per cento mese su mese) e in Irlanda (+1,7 per cento mese su mese, che però non recupera il crollo anomalo di febbraio). (altro…)

Italia, produzione industriale in buon recupero

Gli ultimi dati forniti dall’Istat nel nostro Paese segnalano come in Italia la produzione industriale aggiornata alla fine del mese di febbraio abbia registrato un ampio recupero rispetto al dato immediatamente precedente in termini di confronti, pur fermandosi comunque al di sotto delle attese a +1,0 per cento mese su mese, contro dati di consenso pari a 1,3 per cento mese su mese. (altro…)

pc denaro

Pensioni, a luglio la quattordicesima

pc denaroIl mese di luglio sarà periodo di quattordicesima per una platea di 3,4 milioni di pensionati italiani. Con una novità: quest’anno la platea sarà allargata rispetto all’anno precedente, e avrà un importo un po’ superiore.

Di fatti, quest’anno la quattordicesima spetta ai pensionati con un’età anagrafica superiore ai 64 anni, e con un reddito complessivo che non deve superare due volte il trattamento minimo (13.049,14 euro annui). Non rileva il reddito del coniuge o il patrimonio del pensionato, se non da reddito. (altro…)