Come si muoverà la sterlina a febbraio 2016

Ad inizio settimana la sterlina ha subito un lieve arretramento nei confronti del dollaro, passando da quota 1,43 a quota 1,42 GBP/USD, priva nel breve di spunti rialzisti autonomi. Una simile cedevolezza è stata sperimentata anche nei confronti dell’euro, nei cui riguardi si riporta da 0,75 a 0,76 EUR/GBP.

In maniera più dettagliata, il minimo di giornata è stato sperimentato in seguito alla pubblicazione dei dati dell’indagine CBI per il settore industriale, che sono risultati più negativi delle attese, ma che comunque dovrebbero migliorare nei prossimi mesi, grazie al recente deprezzamento del cambio nei confronti delle principali valute di riferimento.

Occhi aperti, piuttosto, sulle dichiarazioni di Forbes (membro della Bank of England), che confermano come in questa in questa fase la variabile più importante per la Bank of England sia il mercato del lavoro e, in particolar modo, la crescita dei salari. Gli analisti ISP hanno in merito ricordato che Forbes ha detto che la “slack” nel mercato del lavoro è diminuita, ma che la crescita attuale dei salari è ancora troppo bassa e non sia compatibile con un’inflazione a target, ovvero al 2%, e pertanto al momento non consente alla BoE di alzare i tassi.

Per quanto concerne l’ambito “Brexit”, il premier Cameron ha poi confermato come i negoziati con l’Unione Europea stiano sì facendo dei progressi, ma che se non si dovesse riuscire a raggiungere un accordo già il mese prossimo (summit del 18-19 febbraio) vi sarà ancora molto tempo a disposizione per proseguire i negoziati prima che venga indetto il referendum.

Alla luce di quanto sopra, proprio da ora all’appuntamento della due-giorni di Bruxelles, è possibile che l’incertezza rimarrà molto elevata, e la sterlina continuerà a soffrirne, rimanendo esposta a grandi volatilità, e aprendo dunque interessanti margini di investimento per chi sceglierà di investire sul brevissimo range temporale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *