Skip to main content

Come entrare nel mondo del trading online?

forex moneyEntrare nel mondo del trading online è possibile grazie agli strumenti oggi disponibili dirttamente online. Accedere al mondo della borsa non è più solo permesso a chi ne è esperto, ma diviene un campo aperto a tutti coloro che vogliono farne un’arena.

Come entrare nel mondo del trading? Ci sono tanti siti web che offrono una guida al mondo del trading e ci permettono di utilizzarlo per guadagnare.


Come muovere i primi passi nel trading online

Per iniziare potete affrontare i seguenti punti:

  • A quale piattaforma affidarsi?
  • Hai voglia di affrontare una nuova sfida?
  • Quanto tempo vuoi dedicare a questa attività?
  • Quanto capitale vuoi investire?
  • Con quale psicologia stai inziando questa avventura?
  • Sei in grado di mantenerti stabile di fronte ad un insuccesso e a non perdere la fiducia?
  • Sei sufficientemente motivato?
  • Persegui risultati a breve, medio o lungo termine?
  • Sei disposto a considerare il trading online come una professione e non come un gioco d’azzardo?

Tutti questi punti/domande sono il grimaldello per entrare nell’anticamera del mondo della borsa online. Sono quelle premesse necessarie a capire quanto c’è di serio nel nostro intento. Se vogliamo soltanto provare, se è solo questione di curiosità possiamo farlo con un conto demo che ci farà toccare con mano cosa significa fare trading online.


Se invece vogliamo fare sul serio e addentrarci nel trading con lo scopo di ricavarne una rendita, allora dobbiamo considerarlo una cosa seria ed affrontarlo con consapevolezza. Questo significa che dobbiamo tener conto di tutte le strategie da mettere in atto per imparare come fare il trading online e le mosse di investimento nei canali dedicati al trading. Tutto questo porterà dei vantaggi.

I costi del trading online?


I costi da sostenere per iniziare ad investire in borsa non sono alti, anzi in realtà sono proprio minimi. Se scegliamo un broker con un deposito minimo possiamo aprire un conto veramente con un budget ridottissimo. Le commissioni non sono affatto un problema, perché molti broker non ne prevedono, guadagnano semplicemente sullo spread. E per aprire una posizione ed iniziare ci vogliono pochi euro.

Una volta ottenuto un guadagno poi, come ci si deve comportare con le tasse? Come per tutti gli altri ambiti, anche in questo del trading, visto che si guadagna si devono versare delle imposte. Ma quanto si paga di tasse?

E veniamo ad un altro punto a nostro favore: anche i costi relativi alle tasse per chi vuole iniziare a fare trading online sono bassi. I guadagni sono soggetti ad una tassazione che si aggira in media fra il 15-20%.

Cosa serve per fare trading?


Per fare trading online servono un pc portatile oppure uno smartphone o un tablet. Una connessione a internet, naturalmente, una buona piattaforma di trading (che sia affidabile e autorizzata!), la possibilità di scegliere fra vari asset di mercato, un’assistenza clienti in lingua italiana per ogni evenienza. Un conto demo per fare test e prove senza rischiare di perdere i propri soldi per mancanza di esperienza. La conoscenza del mercato prescelto, prerequisito indispensabile per non fare passi falsi.

A questo scopo l’analisi tecnica e quella fondamentale sono i due elementi di studio e di aggiornamento costanti. Grafici di trend dei mercati e notizie su economica e politica nel mondo sono strumenti di lavoro irrinunciabili di ogni un buon trader.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *