Skip to main content

Area euro, crescita economica al 2%?

pc denaroTra i tanti dati macro di cui attendiamo la pubblicazione, spicca naturalmente, per l’area euro, quella relativa alla seconda stima, che dovrebbe confermare un prodotto interno lordo in aumento di 0,5 per cento trimestre su trimestre alla fine del 2016, rispetto a 0,3 per cento trimestre su trimestre, come maturato nel corso dei mesi estivi. Parlando invece sull’anno, emerge come la crescita economica sia attesa a 2,0 per cento anno su anno da 1,8 per cento anno su anno da rilevazione prevalente. Così come d’abitudine per le stime flash, la pubblicazione non fornirà alcuna specifica indicazione sui contributi alla crescita, ma è comunque intuibile che vi sia un contributo più dinamico del passato da parte dell’export.

Sempre a proposito di calendario macro economico e di dati dell’area euro, attendiamo altresì gli aggiornamenti legati all’andamento della produzione industriale, che potrebbe calare di 1,0 per cento mese su mese dopo il forte aumento del mese precedente, quando toccò quota 1,5 per cento mese su mese. In parte a tale risultato potrebbe aver pesato il minor numero di giorni lavorativi rispetto ai due anni precedenti. In parte avrà sicuramente pesato un contributo più debole da parte di alcuni mercati come quelli di Irlanda e di Germania alla fine del 2016. Ad ogni modo, nonostante l’evidenza di tale andamento di dicembre, il manifatturiero dell’area euro dovrebbe essere cresciuto di 0,9 per cento trimestre su trimestre nel quarto periodo 2016 dal +0,5 per cento trimestre su trimestre dei mesi estivi.

Infine, occhi aperti alla pubblicazione dell’indice ZEW tedesco, che dovrebbe retrocedere di un punto a febbraio a quota 15,6 punti dopo l’aumento superiore alle attese del mese scorso. L’indice sulla situazione corrente dovrebbe invece essere migliorato ancora, pur lievemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *